10 anni di storia

Organizzato dal 2008 per ricordare Francesco Verduci

Sono ormai trascorsi più di 30 anni da quando Francesco Verduci fondò a Motta San Giovanni (RC) il Gruppo Sportivo Mottese. Da allora egli diede un grande apporto nel Comitato Regionale FIDAL e nel Gruppo Giudici Gare, contribuendo notevolmente alla crescita del movimento atletico calabrese. Poco prima della sua scomparsa, avvenuta l'8 gennaio 2007 per un improvviso infarto, espresse la sua volontà di portare a Motta San Giovanni un evento importante e originale di corsa su strada: una gara ad eliminazione denominata "Americana". Nasce così il Trofeo "Francesco Verduci", organizzato dalla Fidal Calabria e dal comitato locale con il patrocinio di Regione Calabria, Consiglio Regionale della Calabria, Provincia di Reggio Calabria, Città di Motta San Giovanni e Coni Calabria. L'evento è stato organizzato per la prima volta nel 2008, compie quindi dieci anni nell'estate del 2017.

La manifestazione podistica è riservata ad atleti di grande prestigio, italiani e stranieri, appartenenti alle categorie assoluti e master. Il percorso si svolge all'interno un circuito cittadino di circa un chilometro, per una lunghezza complessiva di 10 chilometri, dentro il centro storico di Motta San Giovanni. Dal 2010, su volere della famiglia Verduci, è stato istituito il Premio GGG "Francesco Verduci" assegnato al giudice di gara che si è maggiormente distinto nell'espletamento dell'importante ruolo.

Lodovico Nerli Ballati, speaker ufficiale

Accanto alla manifestazione sportiva e al ricordo del dirigente Fidal, vengono ogni anno realizzate una serie di iniziative sociali che coinvolgono il pubblico presente, oltre alla tradizionale raccolta fondi a favore dell'opera missionaria di Padre Manuel Casillas in Sud Africa. Lo speaker ufficiale dell'evento è Lodovico Nerli Ballati: speaker professionista, voce delle più importanti manifestazioni podistiche Italiane, come la Maratona di Roma e la Maratona di Firenze.

La I edizione

2 agosto 2008

Ha visto la presenza di illustri personaggi del mondo sportivo e politico e la partecipazione di atleti di grosso calibro italiano ed internazionale. Tre keniani si sono aggiudicati i primi tre posti (nell'ordine Kiptanui, Kimutai e Kiprotich). Consegnata alla famiglia del compianto la "Stella di Bronzo", al merito sportivo, riconoscimento al grande dirigente che è stato Francesco Verduci.

La II edizione

1 agosto 2009

Il Trofeo è andato al ruandese Rukundo Sylvain, secondo Laalami Cherkaovi (Marocco) e terzo Simukeka Jean Baptiste (Ruanda). All'edizione del 2009 hanno partecipato atleti di fama internazionale, da Genny Di Napoli ex campione del mondo dei 3000m indoor a Gerry Interrante, Maurizio Leone e Ferdinando Vicari. La gara è stata preceduta dai campionati regionali di squadra e individuali (assoluti-allievi M/F e amatori e master M/F)

La III edizione

1 agosto 2010

La III edizione dell'Americana è stata vinta dall'algerino Sief Ali Saidi, secondo Floriani Yuri (Italia) e terzo Kipkemei Chirchir Eric (Kenia). In questa edizione è stato istituito dal comitato regionale il premio "Francesco Verduci" che è stato assegnato a Carmelo Ambrogio, giudice di gara e amico di Francesco. Inoltre è stato consegnato un premio speciale a Roberta Cogliandro vice campionessa italiana 50 stile libero ai Campionati italiani assoluti di nuoto organizzati dal Comitato Italiano Paralimpico.

La IV edizione

31 luglio 2011

La gara è stata vinta dall'italiano Yuri Floriani. Al secondo posto Kiptanui (Kenya) e al terzo Mor (Senegal). Il Premio "Francesco Verduci" è stato assegnato a Giulio Greve "quale giudice di gara che nell'ultimo anno si è maggiormente distinto nell'espletamento dell'importante ruolo". Un riconoscimento è stato consegnato a Roberta Cogliandro neo campionessa italiana nuoto paralimpico 50 metri stile libero in vasca lunga.

La V Edizione

5 agosto 2012

È stata vinta da Sugut, secondo Costantino e terzo Tiongik. La novità di questa edizione è stata un'Americana tutta al femminile che ha visto trionfare Silvia La Barbera, seguita da Jepkurgat Hellen e da Fatna Maraqui. Il Premio Verduci è stato assegnato all'arbitro calabrese Stefania Manto.

Nel corso delle premiazioni sono stati premiati due giovani atleti del nuoto calabrese, Roberta Cogliandro e Cristian Artuso ed è stata consegnata alla famiglia di Paolo Mallamaci una targa in ricordo dell'atleta del Gruppo Sportivo Mottese, prematuramente scomparso.

La VI Edizione

4 agosto 2013

È stata vinta dal keniota Emmanuel Kipsang, seguito dal connazionale Kibor William e dall'italiano Giuseppe Gerratana. Tra le donne, si è aggiudicata la vittoria la keniota Kibarus Mercy Jerotich seguita dalla connazionale Limo Zeddy Jerrop e dall'etiope Asmerawork Bekele Workeba. Il Premio Francesco Verduci, è stato attribuito al giudice di gara Paolo Gullì, allievo del GS Mottese di Verduci.

La VII Edizione

3 agosto 2014

È stata vinta da William Kibor seguito dall'azzurro Giuseppe Gerratana e da Simukera Jean Baptiste. Il Premio GGG "Francesco Verduci", è stato assegnato al giudice di gara Davide Pignata.

La VIII Edizione

2 agosto 2015

L'Americana è stata vinta dall'azzurro Giuseppe Gerratana, seguito da William Kibor e da Yuri Floriani. Il Premio GGG "Francesco Verduci", è stato assegnato al giudice di gara Giovanni Manto.

La IX Edizione

7 agosto 2016

L'Americana è stata vinta dal keniota Edwin Kiprosgei Melly, seguito da Yassine Rachik e Mohamed Abdikadar Seik Ali. Il Premio GGG "Francesco Verduci" è stato assegnato al giudice di gara Nuccia Fallanca

© Copyright Trofeo "Francesco Verduci" - Sito web realizzato da Alexandra Haret